U19G: tutto vero, è finale!

L’epilogo più bizzarro per una partita di pallacanestro? Il pareggio, che vuol dire supplementare. No, questa volta no, perché in virtù del +8 dell’andata, il pareggio, appunto, 60-60 sul campo della BSL San Lazzaro vale la finale regionale per i nostri Under 19 Gold.

Una gara straordinaria, fortemente sconsigliata ai deboli di cuore, con i ragazzi di coach Massari che staccano il pass per il secondo anno consecutivo per la finalissima.

Si parte dal 77-69 della gara di andata al Pala Salvatori. Tutti si aspettano la partenza rabbiosa dei padroni di casa, invece è la Cestistica con il trio Manias, Reggiani e Tumiati a schiacchiare subito il piede sull’acceleratore. La doppia cifra di vantaggio arriva forse anche troppo presto: 17-28 al 10′. San Lazzaro si rifugia ben presto nella difesa a zona, che manterrà fino all’ultima sirena, e comincia un lento recupero (32-35 all’intervallo), complici anche le difficoltà offensive dei biancoblu. Difficoltà che spiccano nel terzo quarto, in cui Argenta segna la miseria di sei punti e la BSL vola sul +13, con la qualificazione in tasca. Nonostante l’inerzia tutta sulla sponda bolognese, la Cestistica trova la forza di reagire e la tripla fondamentale di Tumiati rimette tutto in discussione. Adesso sono gli ospiti a difendere forte, con i biancoverdi a litigare con il canestro. Nel momento chiave del match, a meno di 3′ dalla fine sul 51-60, Federici segna in penetrazione e poi spara dall’angolo la bomba del -4. La BSL è alle corde, non segna più e Magnani può firmare la parità. Che non vale l’overtime, ma una splendida finale regionale.

BSL San Lazzaro 60 – Cestistica Argenta 60

(17-28, 15-7, 22-6, 6-19)

Cestistica: Magnani 6, Lusardi A. 7, Ferrioli, Tumiati 15, Andolfo, Reggiani 12, Manias 10, Lusardi F., Raggi, Gregori 4, Chessa 1, Federici 6. All.: Massari. Vice: Fergnani.